Quali sono le caratteristiche che rendono un’azienda una B-corp (o società benefit) e perché stiamo intraprendendo questo processo. Vediamolo insieme.

Cos’è una B-Corp?

Il concetto di Benefit Corporation (equivalente alla Società Benefit italiana) è stato introdotto per la prima volta negli Usa nel 2010 e definisce un’azienda che, volontariamente, rispetta rigorosi standard sociali ed ambientali senza rinunciare al suo profitto.
In queste realtà, la sostenibilità è considerata parte fondamentale del lavoro: l’unica via per garantirci una possibilità di futuro. L’Italia è il primo paese europeo – e secondo al mondo dopo gli USA – a formalizzare la nuova forma giuridica dal 1 gennaio 2016. Non si tratta di Imprese Sociali o di una evoluzione del non profit, ma di una trasformazione positiva dei modelli di impresa a scopo di lucro, per renderli più adeguati alle sfide e alle opportunità dei mercati contemporanei.

Le caratteristiche di una B-corp

Le Società Benefit perseguono in modo volontario, parallelamente alla propria attività, uno o più progetti che hanno finalità di beneficio comune. Con beneficio comune si intende il perseguimento di uno o diversi effetti positivi (e/o la riduzione di effetti negativi) su territorio, ambiente, persone e comunità tenendo ben saldi i concetti di sostenibilità, responsabilità e trasparenza. Il management di una B-corp deve saper bilanciare l’interesse d’impresa e l’interesse della collettività. Per garantire ciò, viene nominata una figura che sia responsabile dell’impatto dell’azienda e che si impegni a riportare in maniera trasparente le attività svolte attraverso una relazione d’impatto. Il report annuale descrive i progetti portati a termine e gli impegni per il futuro.

I vantaggi che ne ottiene una B-corp sono molteplici:

  • differenziazione all’interno del proprio mercato
  • maggiore attrattività versi i giovani talenti (sempre più attenti e sensibili a queste tematiche)
  • più attenzione da parte degli investitori
  • miglioramento dei i propri risultati economici

La procedura di valutazione

Per ottenere la certificazione di Benefit Corporation bisogna superare un rigoroso processo di valutazione e controllo che coinvolge tutte le funzioni aziendali, analizzando ogni aspetto del modello produttivo e organizzativo: il Benefit Impact Assessment.
La valutazione, con particolare attenzione alle pratiche, alle iniziative e ai risultati ottenuti in chiave di sostenibilità, genera un punteggio finale ed è effettuata su quattro ambiti tematici:

1. Governance: il modello valoriale di riferimento in termini di trasparenza, correttezza e competenza

2. Persone: il sistema di relazioni con i dipendenti per il rispetto dei loro diritti e la valorizzazione delle competenze e delle aspirazioni individuali

3. Community: la capacità di interpretare l’impresa come parte attiva della realtà sociale, impattante su fornitori, clienti e comunità locale

4. Ambiente: monitoraggio di tutte le fasi della filiera produttiva in relazione al livello di sostenibilità ambientale di processi e prodotti.

La Certificazione è rilasciata al raggiungimento di un punteggio minimo di 80 punti su 200.

Lo scopo di questo percorso è essenzialmente quello di fare in modo che la performance ambientale e sociale delle aziende sia misurata così come i risultati economici. La certificazione è uno standard riconosciuto da B-Lab che richiede alle aziende di rispettare elevate performance di sostenibilità sociale e ambientale e di rendere trasparente e pubblico il punteggio ottenuto. La certificazione B Corp si applica all’intera azienda.

2700 aziende

60 paesi

150 settori differenti

Fonte: Il Grande Libro delle B-Corp

Noi di Elmec Solar abbiamo intrapreso il processo di certificazione B-corp: un passo che ci viene naturale per quella che è la nostra missione. Da 15 anni ci occupiamo di sostenibilità ambientale. Progettiamo impianti fotovoltaici per imprese e famiglie, mettendole nelle condizioni di risparmiare e di contribuire alla diminuzione delle emissioni nocive in atmosfera. Da sempre attenti al nostro territorio e alla comunità, sosteniamo iniziative, progetti culturali e di formazione per la promozione di stili di vita sostenibili.

Per questo motivo abbiamo anche aderito al Protocollo Lombardo per lo sviluppo sostenibile, mettendo a disposizione le competenze che abbiamo maturato nell’ ambito di 3 dei 17 obiettivi di agenda ONU 2030: Energia pulita ed accessibile, Consumo e produzione responsabili, Lotta contro il cambiamento climatico. Dal 2013, come gruppo Elmec, redigiamo il rapporto annuale di sostenibilità: per consultare la CSR 2019 clicca qui. Se vuoi conoscere meglio la nostra realtà visita il sito.

Post Precedente Il Protocollo lombardo per lo sviluppo sostenibile
Post Successivo Riflessioni su COVID19 e cambiamenti climatici