Cosa sono e come funzionano. Vediamo insieme quali sono i vantaggi mettendo a confronto alcune tra le migliori soluzioni offerte dal mercato.

Le batterie di accumulo, se considerati in abbinamento agli impianti fotovoltaici,  rappresentano oggi una concreta opportunità in grado di garantire un aumento della percentuale di autoconsumo, la riduzione della dipendenza diretta dalla rete e un concreto risparmio in bolletta.

Vediamo nel dettaglio come funzionano e perché possono portare notevoli vantaggi in termini di consumo energetico.

Sempre più spesso si sente parlare di sistemi di accumulo come integrazione naturale della tecnologia fotovoltaica. Comparsi sul mercato da oltre un quinquennio, rappresentano ad oggi una componente fondamentale degli impianti fotovoltaici in quanto garantiscono un aumento della percentuale di autoconsumo, fino a picchi dell’85%, e di efficienza degli impianti stessi.

Il loro compito è quello di accumulare l’energia prodotta in eccesso e non direttamente auto consumata, per poterne poi usufruire quando necessario, sia durante l’arco della giornata che nelle ore notturne, quando cioè l’impianto non è in grado di produrne.

Questo processo permette di raggiungere elevate percentuali di autoconsumo garantendo un utilizzo ottimale dell’impianto, la riduzione della dipendenza energetica dalla rete e portando a un notevole risparmio dei costi in bolletta.

I sistemi connessi alla rete sono gestiti da una centralina elettronica che, direzionando l’energia prodotta in eccesso dall’impianto verso le batterie di accumulo o, in caso di surplus, verso la rete, interviene nella gestione della potenza di carica e scarica della batteria al fine di ottimizzarne la durata.

Le tecnologia di accumulo più diffusa è sicuramente quella agli ioni di Litio.  Ad oggi le batterie al Litio per fotovoltaico sono più efficienti, durature, compatte e meno pericolose rispetto alle più datate batterie al Piombo. Sul mercato esistono diverse soluzioni di batterie di accumulo con differenti caratteristiche in base alle singole esigenze.

Elmec Solar propone alcuni tra i più conosciuti sistemi di accumulo al litio sul mercato come Tesla Powerwall 2, Sonnen, LG Chem Resu, Varta storage sino ad arrivare alla più moderna e recente tecnologia al sale, Zhero System.

Le batterie si differenziano per alcune caratteristiche tra cui la capacità di accumulo, in alcuni casi anche espandibile e la capacità di erogazione istantanea. Punti in comune sono invece i sistemi di monitoraggio online, che vengono messi a disposizione per ogni sistema, la gestione della priorità dei flussi energetici e la garanzia di ben dieci anni.

Vediamo insieme nel dettaglio le diverse peculiarità che caratterizzano i diversi sistemi di accumulo:

  • Tesla Powerwall 2 rappresenta l’evoluzione della batteria del famoso brand automobilistico. La nuova versione si presenta con il doppio della capacità e di potenza di picco, mantenendo lo stesso prezzo concorrenziale della prima batteria Powerwall lanciata nel 2015.
  • Sonnen Eco 9.43 è una batteria Made in Germany.  La sua caratteristica è quella di avere una potenza completamente scalabile, un sistema di monitoraggio avanzato comprensivo di previsioni meteo e la garanzia di un’azienda sottoposta a severi e costanti controlli di qualità.
  • LG Chem Resu prodotto dall’azienda leader mondiale nel settore chimico, ha il vantaggio di potersi accoppiare anche a corrente continua oltre che essere di ridotte dimensioni e facile installazione.
  • Varta storage è l’alternativa proposta dell’azienda tedesca leader nel settore della produzione di batterie di accumulo da 130 anni.  Il sistema vanta ridotte dimensioni e propone anche una versione trifase.
  • Zhero System è l’innovativa proposta con tecnologia al sale, 100% Made in Italy e completamente riciclabile che si presenta come un sistema All in one, in grado di funzionare anche da sistema di backup.

Per avere un quadro generale e più chiaro sulle caratteristiche delle varie tipologie di sistemi descritti abbiamo elaborato questa tabella che li pone a confronto.

 

Per maggiori informazioni e per conoscere tutte le possibilità in ambito fotovoltaico e nei sistemi di accumulo visita il nostro sito : http://www.elmecsolar.com/batterie-di-accumulo-dell-energia

Post Precedente MECSPE 2018: una grande opportunità per conoscere tutti i vantaggi del fotovoltaico industriale.
Post Successivo Il caso Brandimarte e Bosco Torto. Insieme per la rinascita.

2 commenti