Quali sono i passi giusti per fare una scelta consapevole. Vediamoli insieme e capiamo quali sono i punti da tenere in considerazione per valutare correttamente il vostro fabbisogno energetico e migliorare la gestione dei propri consumi.

Quando si parla di ambiente, di sostenibilità e di qualità del proprio futuro (e di quello delle generazioni a venire) le scelte diventano ancora più importanti. Per questo è bene avere tutti gli elementi possibili per una corretta valutazione delle possibilità e quindi decidere in modo oculato e cosciente.

Chi sceglie di installare un impianto fotovoltaico sa che per circa trent’anni sarà in grado di produrre autonomamente gran parte dell’energia necessaria al proprio fabbisogno con un conseguente risparmio energetico.

Ecco perché è importante effettuare delle analisi preliminari che prendano in considerazione il proprio stile di vita, le abitudini familiari e lo storico dei consumi, per avere una visione chiara e completa che vi permetta di decidere in sicurezza.

Quali sono i passi da effettuare per una corretta analisi dei propri consumi energetici.

La prima cosa da fare per avere una visione chiara della situazione è verificare i dati presenti sulle ultime due o tre bollette dell’attuale fornitore di energia elettrica.

Una corretta analisi si sviluppa in tre passi definiti:

1 – Prima di tutto bisogna guardare a quanto ammontano i propri consumi energetici annuali. Nella bolletta compare una dicitura “Consumi annui in kWh pari a…” seguito da un numero in migliaia (2.000; 3.540; 4.600…). Questo è un dato importantissimo per una corretta valutazione.

Questi dati ti consentiranno di capire la potenza dell’impianto fotovoltaico di cui hai bisogno. In base ai consumi annui infatti varia la potenza dell’impianto che dovrete installare. Esempio: consumi annui sono pari a 4.600kWh = potenza impianto di 4,5kWp.

2 – In secondo luogo bisogna analizzare come viene consumata l’energia e se esistono i presupposti perché le vostre abitudini possano eventualmente cambiare. Capire in quali fasce orarie si consuma di più vi permetterà di comprendere le esigenze familiari in termini di consumo energetico e quindi individuare la tecnologia dell’impianto fotovoltaico che meglio si adatta alle vostre esigenze. E’ necessario stabilire che tipo di consumi coinvolgono le diverse fasce orarie e se questi possono essere spostati da una fascia all’altra. Se in bolletta i consumi risultano maggiori durante la fascia serale, dovrete valutare un impianto con un sistema di batterie di accumulo, rispetto ad un sistema fotovoltaico tradizionale. Questo perché i sistemi di storage sono in grado di restituire l’energia accumulata durante il giorno, nelle ore serali e notturne. Un altro aspetto da valutare è l’intenzione di crescita dei consumi elettrici a tendere, ad esempio l’installazione di una piastra ad induzione, o un sistema di climatizzazione, oppure l’acquisto di un’auto elettrica. Questo porterebbe alla valutazione di un impianto fotovoltaico sovradimensionato, così da poter coprire i consumi futuri.

3 – Infine le ultime considerazioni riguardano lo spazio disponibile installabile (1kWp occupa circa 6,5 mq con pannelli solari tradizionali, contro i 4 mq con moduli ad alta efficienza), l’orientamento e l’inclinazione della falda del tetto e possibili ombreggiamenti dovuti a comignoli, antenne, alberi o costruzioni limitrofe che potrebbero influenzare la produzione dell’impianto.

Prima di procedere all’acquisto è quindi molto importante analizzare preventivamente questi aspetti con verifiche specifiche supportate da professionisti del settore. Elmec Solar ha sviluppato un processo di analisi dettagliata e personalizzata, effettuata a titolo gratuito nel corso del primo sopralluogo, grazie al quale potrà consigliarvi la soluzione migliore e più adatta alle vostre necessità.

Clicca sul link qui di seguito e simula il tuo impianto a pannelli solari, oppure contattaci per una consulenza gratuita.

(link a http://www.elmecsolar.com/simulazione-preventivo-impianto-fotovoltaico)

Post Precedente Come mantenere efficiente e ai massimi livelli di prestazione un impianto fotovoltaico.
Post Successivo Rivoluzione energetica: incentivi e progetti ecosostenibili per un futuro green.