LG Group: dalla nascita ai sistemi di accumulo. Storia di un’azienda divenuta leader nel campo delle energie rinnovabili.

Fondata nel 1947, la LG Group nasce in Corea del Sud, come azienda chimica produttrice di detersivi e prodotti per la famiglia. Il nome, ufficializzato nel 1995, è l’abbreviazione di Lucky Geumseong o anche Lucky Goldstar a cui, solo di recente, è stato aggiunto lo slogan LG – Life’s Good che significa La vita è bella.

La continua ricerca orientata all’uso di nuove tecnologie e lo sviluppo di soluzioni a elevata innovazione, hanno spinto l’azienda ad avvicinarsi al mondo delle risorse rinnovabili, portandola ad impegnarsi concretamente nello sviluppo di sistemi alternativi per la produzione di energia.

Il gruppo, noto a livello globale anche per la produzione di telefoni cellulari ed elettrodomestici, oggi è leader nello sviluppo e nella creazione di batterie agli ioni di litio.

Attualmente la LG si distingue sul mercato per la produzione di un sistema di accumulo che, in abbinamento ad impianti fotovoltaici di ultima generazione, è in grado di massimizzare la soglia di autoconsumo.

Tra le varie proposte sviluppate,  il sistema di stoccaggio LG Chem Resu rappresenta la soluzione di storage più evoluta dall’azienda, disponibile nelle due versioni più innovative da 7H e 10H, con una capacità di accumulo di 10,0 kwh espandibile fino a 19,6 kWh.

La tecnologia LG Chem’s L&S (Lamination & Stacking) è caratterizzata da un sistema industriale di potenza con uscita continua ed efficienza DC di carica/scarica del 95%, in grado di fornire resistenza e continuità, assicurando una capacità dell’80% anche dopo 10 anni di utilizzo, tempo di garanzia del prodotto.

Tra i plus del sistema ideato della LG troviamo le dimensioni compatte, il peso ridotto e la semplicità di collegamento all’inverter, caratteristiche che lo rendono un prodotto facilmente installabile, sia a parete che a pavimento e in qualunque zona interna o esterna della casa, il tutto a fronte di costi estremamente ridotti.

I materiali di altissima qualità e il processo produttivo Lamination & Stacking, la rendono la batteria al litio con il migliore rapporto tra energia immagazzinata e dimensioni

Uno dei vantaggi maggiori dello storage è rappresentato dal sistema BMS (Battery Management System) in grado di controllare e gestire in tempo reale la carica e scarica della batteria e i relativi parametri, così da ottimizzarne il comportamento e allungarne il tempo di vita. In più, il costante accertamento di valori tra cui la corrente, la tensione e la temperatura, garantiscono che tutto funzioni in modo efficiente e sicuro. Un’ulteriore aspetto interessante del sistema riguarda il monitoraggio istantaneo dell’intero impianto consultabile tramite app o da display.

 

LG Chem Resu rappresenta una delle migliori alternative sul mercato per lo stoccaggio di energia elettrica prodotta da impianto fotovoltaico. Le batterie di accumulo sono una vera e propria opportunità di massimizzazione degli impianti a pannelli solari poiché permettono di aumentare la quota di autoconsumo fino all’85/90%.

Una soluzione utile per tutte quelle realtà che concentrano il proprio fabbisogno nel corso delle ore serali. Un sistema di storage permette infatti di accumulare l’energia prodotta nel corso della giornata, durante le ore di maggiore irraggiamento solare, rendendola poi  disponibile durante la sera e la notte. Un processo che consente di ridurre la dipendenza dalla rete per l’approvvigionamento energetico, permettendo quindi un notevole risparmio dei costi in bolletta

Scopri i vantaggi dei sistemi di accumulo grazie alla consulenza di uno dei nostri esperti http://www.elmecsolar.com/batterie-di-accumulo-dell-energia

Post Precedente Fotovoltaico: la soluzione ideale per stadi e centri commerciali
Post Successivo SunPower: un nome, tante garanzie.