Ecco come sceglierlo e perché è così fondamentale.

Gli elementi che compongono un ​impianto fotovoltaico sono tantissimi. Tra questi, quelli più visibili e, quindi, più conosciuti sono i pannelli solar​i. Esiste, però, un altro elemento da prendere in considerazione che, di fatto, rappresenta il cuore dell’impianto stesso: stiamo parlando dell’inverter.  

La sua funzione è essenziale per il funzionamento dell’impianto e, di conseguenza, è fondamentale sapere di cosa si tratta e come scegliere il prodotto più adatto alle proprie esigenze. Vediamo come.  

Solitamente si pensa che la componente più importante di un ​impianto fotovoltaico sia rappresentata dai ​pannelli solari ​installati sul tetto: la loro composizione, il livello di prestazione e la loro garanzia di efficienza. In pochi, però, sanno che esiste un altro elemento, meno visibile, ma che riveste un ruolo fondamentale ed imprescindibile per il funzionamento dell’impianto. Stiamo parlando dell’inverter, la cui funzione è quella di trasformare la corrente continua in corrente alternata. Per intenderci meglio, la corrente “​alternata​” (AC) è quella fornita quotidianamente all’interno delle nostre case.  

Per questo motivo un impianto elettrico, per integrarsi in maniera efficace nel sistema elettrico di casa, deve generare corrente alternata come quella già presente nella rete domestica. E’ facile quindi capire che la scelta di un buon inverter è fondamentale per il corretto funzionamento e le performance dell’impianto fotovoltaico.  

Proviamo quindi a mettere a confronto due tra gli inverter più utilizzati e venduti sul mercato, quelli di ​SolarEdge e ​SMA​. Gli inverter SolarEdge sono dotati di ottimizzatori di potenza, che vengono installati su ogni singolo ​pannello solare e che svolgono la funzione di ​MPPT (Maximum Power Point Tracker) garantendo così una maggiore produzione di energia, un livello di sicurezza più ampio e un monitoraggio preciso e costante. Le taglie disponibili vanno da ​2 a 6 kW.  Le caratteristiche fondamentali di questo inverter sono la facilità di gestione dei dati – grazie alla piattaforma di monitoraggio in tempo reale – e l’impiego di dispositivi domotici che sfruttano l’energia in eccesso per alimentare gli elettrodomestici dell’abitazione.

Ulteriore elemento di qualità del prodotto è rappresentato dalla sicurezza dei dispositivi SolarEdge. Un esempio è la ​funzionalità SafeDC degli ottimizzatori, che permette di ridurre la tensione elettrica in caso di spegnimento dell’inverter o necessità di intervento tecnico, garantendo totale sicurezza. Da ultimo, tra i vantaggi dell’​inverter SolarEdge, non va dimenticata la possibilità di collegare un sistema di accumulo direttamente lato corrente continua. Questo si traduce in meno conversioni di energia e maggiore efficienza.

SolarEdge garantisce i suoi inverter per 12 anni, estendibili fino a 25, mentre è già di 25 anni la garanzia rilasciata per gli ottimizzatori di potenza rappresentando, di fatto, un ulteriore elemento di qualità e fiducia verso i prodotti stessi.  

Confrontiamo ora le caratteristiche appena descritte con quelle dell’inverter SMA. Pur nascendo come tradizionale inverter di stringa, si è, negli ultimi tempi, dotato di ottimizzatori di potenza simili a quelli di SolarEdge. Questi si presentano con quattro funzionalità modulari e scalabili: dalla possibilità di monitorare ogni singolo pannello, alla messa in sicurezza dell’impianto (funzione simile alla SafeDC sopra citata) fino all’ottimizzazione delle prestazioni e al collegamento di un maggior numero di pannelli sulla stessa stringa.

Il monitoraggio delle prestazioni dell’inverter SMA è garantito dall’interfaccia WEBCONNECT, connessa direttamente al portale e fruibile da pc, smartphone o tablet. SMA fornisce inverter di taglia ​tra 1.5 e  6 kW ​ed una garanzia di 5 anni, estendibile fino a dieci.  

Possiamo dunque riassumere le principali caratteristiche e differenze tra i due inverter a confronto, così:  

Per conoscere meglio l’inverter più adatto al tuo impianto fotovoltaico richiedi una consulenza gratuita ad uno dei nostri esperti: http://www.elmecsolar.com/fotovoltaico-per-la-tua-casa

Post Precedente Luce connessa: il futuro dell’illuminazione.
Post Successivo Economia circolare: vantaggi e risparmi in azienda grazie alla sostenibilità.