Grande crescita del fotovoltaico in Lombardia e in Italia grazie al supporto di incentivi e detrazioni fiscali. Lombardia in vetta alla classifica! Nell’articolo tre casi della provincia di Varese.

Incentivi e manovre dedicate hanno permesso negli ultimi anni una crescita esponenziale dell’adozione di fonti di energia rinnovabile, tra cui l’energia solare, ma esattamente di quali numeri parliamo in Italia?

Secondo i dati registrati nel portale Gaudì di Terna, verso la fine del 2018 gli impianti fotovoltaici installati in Italia risultano essere 818 mila, per una potenza totale che supera i 20 GW. Un risultato complessivo di 684.444 impianti residenziali e 62.289 impianti di taglia oltre i 12 kWp. Ma come si distribuiscono questi impianti sulla penisola? il dato più importante riguarda proprio la Lombardia, prima in classifica per numero di impianti fotovoltaici installati!

La detrazione fiscale per il fotovoltaico

Un successo, quello al 2018, ottenuto grazie ad una nuova sensibilità nei confronti dei temi di sostenibilità ambientale ma anche e, soprattutto, grazie al supporto di incentivi ed agevolazioni fiscali quali la detrazione fiscale del 50%, prorogata fino a dicembre 2019, che permette di rientrare dall’investimento in pochi anni. Possono usufruire della detrazione sia impianti solari fotovoltaici che sistemi di accumulo.

A questo proposito, vediamo tre esempi della provincia di Varese che grazie all’installazione di un impianto fotovoltaico con o senza accumulo e grazie ad incentivi e detrazioni fiscali hanno già ottenuto ottimi risultati in termini di risparmio energetico ed economico.

Fotovoltaico in Lombardia: le case histories varesine

Ci troviamo nella prima delle tre case della provincia, una casa tradizionale, con caldaia a gas e stufa a pellet, in cui, prima dell’intervento, il consumo annuo era di 3.157 kWh/anno. Su richiesta del cliente, lo scorso 7 maggio, dopo un’attenta analisi dei consumi, viene installato sul tetto dell’abitazione un impianto fotovoltaico da 2,88 kWp, con pannelli SunPower, Inverter SolarEdge e sistema di accumulo LG CHEM RESU da 7 kWh. Contestualmente, in aggiunta, un sistema anti-caduta per mettere in sicurezza la copertura per la manutenzione dell’impianto come pulizia gronde, manutenzione antenna, manutenzione canna fumaria e così via.

A soli 280 giorni dall’installazione l’impianto ha già prodotto 2.240 kWh di cui 1.350 kWh auto-consumati ovvero il 60%, con conseguente riduzione della bolletta del 56%. A breve inoltre il cliente riceverà il rimborso IRPEF e il primo contributo per lo Scambio sul posto. Dopo il primo anno di vita dell’impianto il cliente avrà dunque recuperato già una prima parte dell’investimento, producendo, al contempo, energia pulita e non inquinante per l’ambiente!

Il secondo caso: poca spesa, tanta resa!

Torniamo indietro di qualche anno, più precisamente al 2016, e ci spostiamo in un’altra abitazione della provincia di Varese, anche in questo caso, di tipo tradizionale, munita di caldaia a gas e del tanto amato camino, con un consumo di 3.600 kWh/anno. L’impianto fotovoltaico installato, sempre in considerazione dei consumi dell’abitazione, in questo caso è di 4,25 kWp per un totale di 13 moduli SunPower, con inverter SolarEdge e batteria di accumulo Tesla, in particolare si trattava del primo modello di Tesla Powerwall.

Tenendo conto che l’impianto è stato installato circa due anni fa, solo nel 2018, l’impianto ha prodotto 5.280 kWh di cui 2.700 auto-consumati, ovvero il 51%, nel corso dello scorso anno il cliente ha dunque acquisto dalla rete solamente 1.000 kWh, riducendo la sua bolletta del 72%.

In questo caso, al momento dell’acquisto dell’impianto, il proprietario ha potuto usufruire di un contributo Regionale a fondo perduto e da due anni riceve il rimborso IRPEF e il contributo annuale di Scambio Sul Posto, grazie ai quali, il cliente potrà recuperare il suo investimento nella metà del tempo previsto!

Fotovoltaico in Lombardia: il terzo caso

Infine, sempre nel 2016, la storia di un’altra abitazione con un consumo di 4.000/kWh anno. Da qui la scelta di installare di un impianto fotovoltaico della potenza di 3,92 kWp con moduli SunPower ed inverter SolarEdge, in questo caso, senza l’aggiunta di un sistema di accumulo.

L’impianto, installato a giugno 2016, lo scorso anno, ha prodotto 5.140 kWh di cui 2.510, il 49%, auto-consumati. Nel corso dell’anno 2018 il cliente ha quindi comprato solo 2.350 kWh, ottenendo una riduzione della bolletta del 59%, al quale vanno poi aggiunti il rimborso IRPEF annuo e il contributo di Scambio Sul Posto.

Tre casi della provincia di Varese che grazie alla tecnologia fotovoltaica e grazie al supporto di incentivi e detrazioni fiscali stanno contribuendo alla produzione di energia da fonti rinnovabili, salvaguardando ambiente ma anche sprechi e consumi dell’abitazione!

Scopri anche tu i vantaggi dell’acquisto di un impianto fotovoltaico grazie alla detrazione fiscale!

Post Precedente Illuminazione connessa, cos’è e quali sono le sue applicazioni in azienda
Post Successivo Edifici intelligenti: nuovi incentivi per il fotovoltaico