Nascita ed evoluzione di EOLO, realtà di riferimento nel campo delle telecomunicazioni. Una realtà che guarda al futuro grazie a scelte di sviluppo e sostenibilità per ridurre l’impatto ambientale.

Siamo nell’anno 2006 ed è autunno, quando l’attuale presidente e amministratore delegato della società EOLO, Luca Spada, cerca un modo per fornire connettività alla sua abitazione, in provincia di Varese, al tempo sprovvista di copertura dei servizi di rete ADSL.

Esordi e sviluppo della rete EOLO

Nello stesso anno il futuro presidente installa quella che sarebbe diventata la prima stazione radio base della rete EOLO, la prima rete BTS, situata presso il monte Campo dei fiori  (già dotato di fibra ottica); ecco realizzato così il primo collegamento tra esso e l’abitazione.

La soluzione si rivela da subito efficace, tanto da consigliarla ai vicini, i primi beta tester del collegamento, anch’essi “afflitti” dal digital divide.

Ad inizio 2007 le BTS attive sono 15 e viene coniato il nome EOLO, insieme al lancio della prima offerta commerciale.

Nel 2012 la società, che in precedenza era detenuta da BT Italia, viene rilevata da Luca Spada e dal gruppo Elmec diventando al 100% italiana.

Negli anni a venire l’azienda sviluppa nuove soluzioni, ed affronta importanti investimenti, implementando la sua proposta.

Oggi i clienti attivi risultano essere circa 400.000, con un tasso di crescita di oltre 10.000 nuovi clienti al mese, ed EOLO è la più grande rete di accesso a banda ultra larga alternativa a Telecom Italia.

L’azienda guarda al futuro e alla sostenibilità con nuove fonti di energia

“Credo che ogni azienda debba fare scelte sostenibili per ridurre impatto ambientale e consumi” sono le parole che introducono l’intervista a Daniela Daverio, CFO di EOLO. Affermazione che spiega le scelte dell’azienda in ottica di sostenibilità e risparmio energetico.

Risale allo scorso anno il primo intervento in questo senso, quando l’azienda varesina decide di installare un impianto fotovoltaico da 121 Kw con tecnologia SunPower.

sviluppo e sostenibilità

Impianto fotovoltaico sulla sede EOLO di Busto Arsizio (VA)

“La soddisfazione del cliente è tra i principali obiettivi dell’azienda, tra questi il rispetto e l’attenzione per l’ambiente è sicuramente un aspetto che viene apprezzato” continua il CFO di EOLO. A sostegno di una scelta dettata da un’esigenza di risparmio ma anche di immagine e cura del servizio.

Un’attenzione per sviluppo e sostenibilità che prosegue con un impianto di illuminazione intelligente

L’apertura della recente sede di Busto Arsizio ha visto l’implementazione anche di un ulteriore intervento in termini di efficienza, sulla base di un modello di azienda internazionale, “il tutto realizzato con i canoni dello smart working” come sostiene lo stesso RLS dell’azienda, Alessandro Vanzaghi.

Per la nuova sede è stato infatti progettato un sistema di illuminazione ad hoc per open space, per trovare il giusto equilibrio tra luce naturale e artificiale, nonché per fornire il massimo comfort a dipendenti e clienti.

Nel magazzino, invece, il sistema di illuminazione è stato studiato per evitare le zone d’ombra e permettere agli operatori di lavorare in tutta sicurezza. A completare l’impianto, un sistema di controllo da remoto che permette di gestire e regolare la luce in qualsiasi momento.

Considerando quindi i 500 apparecchi luminosi Philips lighting di Signify installati e la vita media di essi, che si aggira intorno ai 12-13 anni, l’azienda ha potuto calcolare un saving economico annuale del 70%.

Sviluppo e sostenibilità

­­Interni del nuovo building del campus EOLO di Busto Arsizio (VA)

Come conclude lo stesso CFO: “una scelta in linea con la capacità di innovazione dell’azienda!”.

Ecco dunque l’esempio di un’azienda che nasce da una semplice necessità diventata un punto di riferimento italiano nel campo della banda ultra- larga per il mercato residenziale e delle imprese. Un’ azienda che ha voluto crescere e puntare sull’innovazione, scegliendo di guardare al futuro in modo sostenibile.

Mettiti in contatto con noi, e ti mostreremo tutti i vantaggi del risparmio energetico in azienda!

Post Precedente Energie rinnovabili: quali sono e quale scegliere
Post Successivo Perché è importante calcolare il giusto dimensionamento dell’impianto fotovoltaico?